The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Aumenta il consumo di droghe e soprattutto cannabis nei Paesi Bassi. Decessi in calo



Circa 220 mila olandesi hanno fatto uso di cannabis giornalmente nel 2018, rispetto ai 140 mila dell’anno precedente. L’uso di cocaina, estasi e anfetamina nei Paesi Bassi è ben al di sopra della media europea. Il numero di decessi per droga è diminuito nel 2018 rispetto all’anno precedente, secondo il National Drug Monitor 2019 dell’Istitute Trimbos.

L’uso di cannabis e cocaina è più comune tra i 25 ei 29 anni, altamente istruiti e residenti in aree urbanizzate. Secondo Trimbos, la cocaina è sempre più popolare tra i locali della vita notturna, specialmente ad Amsterdam.

L’Istitute Trimbos ha anche osservato che l’uso di medicinali soggetti a prescrizione medica va sempre più di moda nei Paesi Bassi. Nel 2018, circa un adulto su 10 ha fatto uso di sonniferi o tranquillanti. Circa il 3%, ovvero 400.000 persone, lo hanno fatto senza prescrizione medica. Questi medicinali sono spesso usati tra i 20 e i 24 anni per svagare la mente e tra persone altamente istruite. Nella locali notturni, i sonniferi e i sedativi sono usati per contrastare i postumi degli stimolanti.

Secondo i dati di Statistics Netherlands, 224 persone sono morte per eccessivo consumo di droga nel 2018. Si è notato un calo rispetto ai 262 decessi nel 2017. Anche il numero di bevitori e fumatori a rischio è diminuito negli ultimi anni. Nel 2018 si contavano 1,1 milioni di bevitori a rischio nei Paesi Bassi (più di 21 bicchieri di alcol a settimana per gli uomini e 14 bicchieri per le donne). Il numero di fumatori è sceso dal 25,7% al 22,4% della popolazione adulta tra il 2014 e il 2018.

 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!