Vera de Kok, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

L’attore e rapper Bilal Wahib, finito nella bufera per aver sfidato un suo fan 12enne su Instagram, a mostrare i fenitali in cambio di denaro, ha detto ad Op1 che si rammarica della sua azione; si è scusato davanti alla telecamera e afferma di aver avuto una conversazione con la famiglia dell’adolescente, dice NOS.

Secondo Wahib, noto per aver recitato in Mocro Maffia, sarebbe stato raggiunto un accordo finanziario con la vittima. Tuttavia, l’attore non ha potuto rivelare l’importo.

Dopo il livestream, Wahib è stato arrestato con l’accusa di diffusione di materiale pedopornografico. NPO 3 ha interrotto la collaborazione con lui e molte stazioni radio hanno deciso di non mandare più in onda la sua musica.

Su Op1, Wahib ha detto che l’incidente è iniziato come uno scherzo per lui. Ha parlato di “stupido senso dell’umorismo”. Solo più tardi si sarebbe reso conto di averla fatta grossa. Il 23enne, alla fine, non è stato rinviato a giudizio e le accuse contro di lui sono cadute.