Cosa c’entra DENK con gli attentatori dell’11/09? E cosa c’entra Tunahan Kuzu, deputato e leader del partito “degli stranieri”, con il tentato golpe turco di luglio? Nulla, però il suo nome è stato affiancato a questi due eventi durante un programma televisivo.

Non che qualcuno abbia, effettivamente, messo in relazione il vulcanico parlamentare di origine turca con terroristi o golpisti ma l’idea degli autori di porre un quesito a risposta multipla
dove due opzioni su tre erano proprio quelle, non è stata certamente felice.

All’idea del programma, si è aggiunta la non straordinaria conoscenza dei partecipanti: la risposta del giovane concorrente, infatti, è stata “golpista”. Tanto è bastato per aver mandato su tutte le furie Kuzu che ha chiesto spiegazioni agli autori del programma.