The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

BE

Attentati terroristici a Bruxelles e all’estero. 1600 vittime richiedono un risarcimento



Secondo il Dipartimento di giustizia, quasi 1.600 vittime di attentati terroristici hanno richiesto un risarcimento alla Commissione di assistenza finanziaria, come riporta Het Laatste Nieuws.

Alla fine di dicembre 2019 1.000 persone avevano richiesto un indennizzo allo Stato, ma il numero è aumentato quando, a gennaio, il Dipartimento di Giustizia ha sottolineato come il termine per la presentazione delle richieste di risarcimento per alcune vittime sarebbe scaduto nel marzo 2020.

Il 15 marzo 2017, 13 attentati in Belgio e all’estero sono stati ufficialmente riconosciuti come atti di terrorismo. L’elenco comprende gli attentati all’aeroporto di Zaventem e alla stazione della metropolitana di Maalbeek del 22 marzo 2016, al Museo ebraico di Bruxelles nel maggio 2014, alla spiaggia di Susa, in Tunisia, il 26 giugno 2015 e a Nizza, il 14 luglio 2016.

Le vittime di questi attacchi hanno avuto tre anni dalla data in cui sono state riconosciute come atti terroristici per presentare le proprie istanze di assistenza finanziaria.

Il 21 gennaio il Dipartimento di Giustizia ha ribadito che il termine di tre anni scadeva il 18 marzo. In quel momento si stavano esaminando 1.000 pratiche e più di quattro milioni di euro erano già stati approvati dalla Commissione.

“Tra il 1° gennaio e il 18 marzo abbiamo ricevuto circa 500 nuove domande da parte delle vittime del terrorismo“, ha detto Sieghild Lacoere, portavoce del ministro della Giustizia Geens. “Questo porta il numero dei dossier aperti a circa 1.600”.

La Commissione per l’assistenza finanziaria non concede un risarcimento completo, ma un giusto indennizzo finanziario“, ha spiegato il Ministero della Giustizia. “L’istituto tiene conto anche della possibilità di un risarcimento da altre fonti, come le assicurazioni sulla vita o le compagnie di assicurazione medica”.

Le vittime che presentano domanda di assistenza finanziaria chiedono automaticamente anche lo status di solidarietà nazionale, che consente loro di ottenere una pensione d’invalidità o il rimborso delle spese mediche.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!