The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Attentati anti-5G, incendio a Dronten. Arrestati due fratelli

Due uomini sono stati arrestati perché sospettati di aver dato fuoco a un pilone delle telecomunicazioni a Dronten il 10 aprile, ha riportato AD. Si tratta di due fratelli, che negano qualsiasi coinvolgimento nel caso. Il più grande, Karim, è stato arrestato mercoledì, mentre Samir, il più piccolo, venerdì scorso.

Quello di Dronten, sarebbe uno dei 23 incendi dolosi nei Paesi Bassi legati alle teorie del complotto sulla rete 5G. Queste teorie sostengono che la rete 5G sia dannosa per il sistema immunitario, e che renda le persone più sensibili al coronavirus.

Le telecamere di sicurezza hanno ripreso uno dei due riempire una tanica a un distributore di benzina. Karim (30) ha dichiarato che stava solo facendo rifornimento per l’auto, rimasta senza carburante, e che aveva chiesto aiuto al fratello Samir (24). Poco dopo la loro tappa al distributore di benzina, ha preso fuoco la torre di trasmissione a Dronten. Entrambi i fratelli sono di Swifterbant, vicino a Dronten.

Per ora, sembrerebbe che i fratelli non abbiano nulla a che fare con un terzo sospetto arrestato, un uomo di 34 anni di Groningen, che al momento è detenuto per un incendio nel Nord del Paese.

 

Cover Pic: Image by Michael Schwarzenberger from Pixabay