Credit Pic: pixfuel

Richieste di rimborso dal collega per pochi centesimi che ha anticipato a pranzo? Sono all’ordine del giorno in Olanda, stando ai dati delle banche. Con Tikkie di ABN Amro, oltre il 4,5 percento di tutti i pagamenti è pari o inferiore a 2 euro e ogni giorno vengono effettuati circa 200.000 pagamenti tramite l’app.

Secondo ING, il 3,75 percento di tutte le richieste di pagamento è pari a 2 euro o meno, a Rabobank il 3 percento. Le richieste di pagamento vengono inviate anche per meno di un euro, i pochi centesimi di cui si parlava sopra.

Non ci sono dati concreti su chi invia le richieste di pagamento ma secondo NOS, che ha sentito il professore associato Niels van de Ven dell’Università di Tilburg l’idea è che i “tirchi” siano, in realtà, i giovanissimi squattrinati.

Un altro motivo per cui si verificano richieste di pagamento così basse è che le persone dividono delle spese che hanno sostenuto insieme e a volte, l’importo finisce per essere minimo. La conclusione è che in molti, dall’estero, guardano incuriositi questa tendenza degli olandesi ad essere sempre equi e rigorosi sulla divisione dei costi. Letteralmente al centesimo.