Ad Meskens, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Questa mattina, cinquanta unità di ossigeno sono state trasportate in India da Schiphol, dice NOS. I dispositivi sono stati raccolti dai membri dell’associazione Bridging the Gap, una fondazione che promuove l’integrazione della comunità indiana nei Paesi Bassi.

L’India sta affrontando un aumento esplosivo del numero di infezioni Covid: sono oltre 400.000 i nuovi casi nelle ultime 24 ore. La comunità indiana nei Paesi Bassi si è mobilitata: “Ci sono due modi per aiutare”, spiega Ritikha Mehra di Bridging the Gap a NOS Radio 1 Journaal.

È possibile raccogliere fondi e donarli a una fondazione locale in modo che le persone possano aiutare lì. Quindi si acquistano cibo e attrezzature mediche. Ma è anche possibile acquistare le attrezzature qui e inviarle agli ospedali.

Ci sono istituzioni indiane con attrezzature per l’ossigeno, ma a causa della crisi in questo momento è difficile metterle nei posti giusti. “Ma ci sono anche molti malati che non possono andare in ospedali sovraffollati, ma hanno bisogno di ossigeno“.

Gli aiuti non provengono solo dai Paesi Bassi. Forniture di soccorso e attrezzature mediche vengono inviate in India da diversi paesi. Ieri un aereo proveniente dagli Usa con a bordo dispositivi medici è atterrato nella capitale New Delhi”.