Il partito Socialista, quello Cristiano Democratico e il Pvda richiedono il divieto permanente della divisione dei profitti per gli azionisti delle compagnie di assicurazione sanitaria. Un bando provvisiorio è già attualmente in vigore ma il partito Socialista ha affermato che i funzionari assicurativi non dovrebbero in principio, distribuire i proventi con gli azionisti o con altri.
Al contrario, questi ultimi hanno sottolineato che tutti i guadagni provenienti dalle assicurazioni sanitarie andrebbero utilizzati per migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria. La fiducia nel sistema sanitario sarebbe seriamente compromessa se agli assicuratori fosse concesso di distribuire parte dei profitti agli azionisti, permettendo loro di mettere davanti gli interessi delle compagnie a quelli dei pazienti, hanno aggiunto i parlamentari.
Il divieto attualmente in vigore scade nel 2018 e le 4 più grandi compagnie assicurative controllano circa il 90% del mercato.