I sindacati hanno presentato al ministro Wouter Koolmees i loro piani di assicurazione obbligatoria per l’invalidità per i liberi professionisti e i lavoratori autonomi. Il piano, trapelato per la prima volta alla Financieele Dagblad la scorsa settimana, avrebbe visto i freelance pagare tra 85 e 150 euro al mese per la polizza assicurativa. Il che garantirebbe loro un massimo di 1.650 euro al mese di reddito dopo un anno di malattia, riporta deondernemer.

I premi sarebbero più bassi o più alti a seconda se la polizza dovesse entrare in vigore dopo sei mesi o due anni. Una polizza assicurativa obbligatoria per i liberi professionisti è stata inclusa nell’accordo sulle pensioni elaborato lo scorso anno da ministri, sindacati e organizzazioni dei datori di lavoro. Si ritiene che un lavoratore autonomo su cinque abbia sottoscritto una polizza di assicurazione per l’invalidità.

Il governo deciderà prima dell’estate se adottare o meno il piano come politica. Koolmees ha descritto il piano martedì come un passo importante. Le organizzazioni freelance sono furiose per i piani, affermando che nessuno ha chiesto loro un consulto.

Source: Pixabay