Un noto gruppo olandese che asili nido in Olanda ha annunciato che vieterà dal I luglio l’ingresso ai bambini che non sono stati vaccinati contro la parotite e il morbillo, ha detto l’emittente NOS.

Il gruppo di asili nido Berend Botje, che si prende cura di oltre 3.000 bambini nel Noord Holland ha preso questa decisione dopo la scoperta di quattro casi di morbillo in un asilo nido a L’Aia nelle ultime settimane.

I piccoli hanno meno di 14 mesi, l’età alla quale i bambini vengono vaccinati contro le tre malattie. Finora circa 100 gruppi di asili nido nei Paesi Bassi hanno dichiarato che non accetteranno bambini che non sono stati vaccinati, ma si pensa che Berend Botje sia il primo a dire che vieterà ai bambini che già utilizzano le sue strutture. Attualmente è illegale discriminare i bambini non vaccinati in base alla legislazione sulla discriminazione ma il parlamento è al lavoro per una modifica.

Al momento il 90,2% dei bambini olandesi è vaccinato contro malattie come il morbillo, la poliomielite e la pertosse. Questa percentuale è sotto il livello del 95% che l’Organizzazione Mondiale della Sanità considera sicuro.

L’ultima epidemia di morbillo nei Paesi Bassi ha colpito la Bijble Belt nel 2013. In totale, 2.600 persone sono state diagnosticate con il morbillo e l’epidemia si è concentrata tra le famiglie con bambini piccoli che non erano stati vaccinati per motivi religiosi. Una ragazza, che non era vaccinata, è morta.