The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ART

Arte decolonizzata: svelata l’identità della “giovane donna col ventaglio” al Rijskmuseum

Nel 2015 il Rijksmuseum ha intrapreso un progetto per “liberare” la propria collezione da stereotipi coloniali.

Il dipinto di Simon Maris del 1906 era stato inizialmente catalogato come “Tipo indiano; ragazza orientale seduta in poltrona“.

Nel quadro di Maris una giovane donna nera in abiti ottocenteschi è seduta su una grande sedia, probabilmente seicentesca. Il piccolo ritratto ha un’aria teatrale, per via del ventaglio che la ragazza tiene in mano e un grande cappello che incornicia il volto.

A partire dagli anni ’70 il ritratto è stato poi chiamato “Het n*-tje“. Nel 2015, quando il Rijkmuseum ha cercato nella propria collezione ulteriori informazioni, il ritratto è stato ribattezzato “Giovane donna con ventaglio/cappello“. Ma non era abbastanza.

Grazie alla ricerca della curatrice Lisa Lambrechts, come racconta a Dominique van Varsseveld su NRC, si è scoperto che la ragazza rappresentata si chiamava Isabella e aveva dodici anni quando il suo volto è stato consegnato al mondo dell’arte.

“Per molto tempo si è pensato che lo stesso Maris non avesse dato un titolo a quest’opera, che ha diverse versioni”, racconta Lambrechts. Dopo sei mesi di ricerche sono saltate fuori nove fotografie in bianco e nero di Isabella, tutte scattate intorno al 1906 da Maris nel suo studio di Keizersgracht ad Amsterdam. “Il suo nome è citato nella didascalia di due fotografie e nell’intestazione di una lettera indirizzata a un mercante d’arte. Attraverso le fotografie abbiamo stabilito che si trattava di una ragazza e non di una donna. Stimiamo che la ragazza avesse circa 12 anni”.

Usando una terminologia coloniale, come la parola che contiene la “n” al posto dei nomi reali, diventa molto difficile ristabilire l’identità delle persone di colore raffigurate: “Ora siamo un passo avanti. Il ritrovamento potrebbe svelare altri informazioni su Isabella”, conclude Lambrechts.