La Polizia olandese impiegherà un serie di aquile allo scopo di utilizzarle per scovare droni ad alta quota. Al momento sono sottoposte a specifici addestramenti e l’avvio della nuova tecnica è previsto per l’estate prossima.
Un anno fa la polizia aveva effettuato alcuni esperimenti nei quali dei volatili venivano utilizzati in qualità di prede per attirare le aquile sottoposte ai test. I risultati si rivelarono efficaci e si decise, quindi ,di addestrare un determinato numero di rapaci come supporto alle attività di polizia. Nello specifico si tratta delle cosiddette Acquile Calve, molto diffuse in Nord America.
Queste ultime vengono preparate per associare il drone ad una possibile preda: le aquile per natura tendono a portare la propria preda in un posto sicuro e l’addestramento prevede che esse utilizzino come zona sicura luoghi designati dalla polizia stessa, così da evitare che il drone possa cadere nel vuoto. Le aquile verranno posizionate in diversi punti attorno al Paese, cosìcchè si possano muovere rapidamente e rendere la tecnica più efficace
Le Aquile Calve possiedono artigli squamosi in grado di proteggerle dai morsi delle proprie prede, i quali si sono rivelati efficavi contro le eliche dei droni. Ad ogni modo l’Istituto di Ricerca al momento sta sviluppando una serie di particolari artigli in grado di proteggerle da una vasta gamma di tipologie di droni.