Author pic: Paul Hermans Source: Wiki  License: CC 4.0

Dopo un anno e mezzo di ristrutturazione, il Sint-Pauluskerk nello Schipperskwartier di Anversa apre ai visitatori in una nuova parte della sua storia, dice VRT: la ristrutturazione è stata utilizzata come un’opportunità per condurre nuove ricerche archeologiche e sono state aperte alcune tombe nella cripta.  

La zona da ristrutturare risale al XIV secolo: “Il lavoro di restauro ha richiesto un anno e mezzo”, spiega la guida Armand Stock a VRT . “Ad esempio, il pavimento doveva essere levigato. Anche 30 lapidi rimanenti sono state ben lucidate.”

La ristrutturazione è stata anche l’occasione ideale per condurre ulteriori ricerche archeologiche in una parte ancora più antica della cripta, visitabile da oggi.

“Negli anni ’90 sono stati effettuati importanti scavi. Poi sono emerse le prime tracce del Predikherenkerk. Si trovava qui dal 13° secolo”. La nuova sezione è anche la più interessante, secondo la guida: le mura erano chiaramente utilizzate come fondamenta per l’attuale chiesa di San Paolo. Alcune di queste colonne e pareti hanno quindi quasi 750 anni.