BE

BE

Anversa, parcheggio gratis per un mese: il sistema in tilt non ha fatto riscuotere le multe

Wouter Hagens, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Parcheggio gratuito nel centro della città di Anversa, per un mese? Sembra troppo bello per essere vero? E invece no: a causa del sistema di rete hackerato, la città non è stata in grado di riscuotere le multe per 30 giorni, anche se non è chiaro quanti parcheggiatori abbiano approfittato del “generoso” comune, dice NOS.

I controlli sui parcheggi in città sono difficili perché “i sistemi non sono collegati” tra di loro, dice a VRT l’assessore alla Mobilità di Anversa, Koen Kennis. Le persone che parcheggiano senza pagare non possono, quindi, essere multate. Di conseguenza, la città ha già perso circa 1,2 milioni di euro nelle ultime quattro settimane.

Il 6 dicembre i sistemi informatici del comune di Anversa erano stati hackerati e il collettivo Play aveva rivendicato la responsabilità e  minacciato di divulgare i dati personali dei cittadini. Il collettivo ha chiesto un riscatto al comune per impedire la divulgazione.

Dopo un’indagine attenta è emerso che nessun dato sensibile era stato effettivamente trafugato, ma a un mese dall’hacking i problemi non sono stati ancora risolti: nei prossimi giorni sono attese grandi folle in città a causa dei saldi post-festivi. Il comune invita i visitatori a parcheggiare in periferia della città e prendere il tram per il centro.

Nonostante i problemi, la città continua a far rispettare i controlli sui parcheggi. “In ogni caso, possiamo multare la sosta vietata”, ha detto l’assessore Kennis.

SHARE

Altri articoli