Tra la notte di sabato e domenica mattina, la polizia di Anversa ha interrotto nove feste illegali, secondo quanto riferito dal sindaco Bart De Wever. 

74 persone sono state multate, mentre altri sono riusciti a sfuggire. Alcuni dei partecipanti hanno cercato di impedire alla polizia di accedere ai locali, insultando inoltre gli agenti. Un atteggiamento fortemente condannato dal sindaco.

Le feste si sono svolte in diverse zone della città: dai quartieri più chic ai quartiere più poveri. Afferma il sindaco, invitando i suoi residenti a rispettare le regole imposte dal governo per frenare il contagio da coronavirus.

“La curva della pandemia non è ancora abbastanza buona, soprattutto ad Anversa” ha inoltre detto, citicando le posizioni assunte dai liberali francofoni e dal primo ministro della Federazione Vallonia-Bruxelles, Pierre-Yves Jeholet.

Sabato, il ministro Jeholet ha chiesto al primo ministro Belga di includere all’ordine del giorno nella sessione del comitato consultivo del 18 dicembre,  una revisione delle misure in vista delle vacanze di Natale e Capodanno e la chiusura dei parrucchieri