Domaine public, CC0, via Wikimedia Commons

Tensione tra giovani del posto e la polizia a Dageraadplaats ad Anversa, si è conclusa con una denuncia per aggressione e un’indagine interna aperta dalla polizia, scrive VRT.

Secondo le loro stesse parole, la polizia è stata chiamata ieri sera intorno alle 23:00 dai residenti per denunciare schiamazzi su Dageraadplaats ad Anversa. Una ventina di giovani avrebbero causato disturbo sedendo in piazza e bevendo birre.

Per la polizia, un giovane avrebbe alzato la tensione rifiutando di farsi controllare, un altro sarebbe intervenuto e dopo una lite, un giovane è stato portato in ospedale. I giovani, al contrario, raccontano un’altra storia: secondo loro, erano in due a Dageraadplaats e la polizia sarebbe andata direttamente verso uno di loro, nero. Un agente lo avrebbe affrontato e gli avrebbe sferrato un pugno. 

La madre del ragazzo finito in ospedale, racconta di una vera e propria aggressione da parte dei poliziotti. Secondo la polizia, al contrario, i due erano ubriachi e si sarebbero persino addormentati in cella. Ma i giovani negano: non avevamo bevuto.

I due, entrambi di 16 anni, sono stati denunciati della polizia per disturbo dell’ordine pubblico e resistenza. Per i ragazzi si è trattato di un episodio di razzismo. La polizia ha aperto un’indagine interna.