Alf van Beem, CC0, via Wikimedia Commons

“Il più grande sequestro di cocaina via mare che si ricordi”, così ha definito il pubblico ministero il maxi sequestro di cocaina avvenuto nel porto di Anversa ieri sera, che faceva capo ad una gang guidata da un ex capo della polizia belga, scrive il portale fiammingo.

I procuratori antidroga, hanno affermato di aver pedinato il viaggio transatlantico di 11,5 tonnellate di cocaina dallo Stato sudamericano della Guyana e di averlo sequestrato ad Anversa prima che arrivasse in Olanda. Secondo gli investigatori belgi si tratta di un lotto con il valore da capogiro su piazza, di quasi un miliardo di euro.

L’enorme carico di cocaina avrebbe lasciato un porto nella Guyana alla fine di ottobre e i pubblici ministeri sono stati in grado di seguirne gli spostamenti mentre smantellavano una gang guidata da un ex capo della polizia.

Tre agenti di polizia, un direttore del porto e un avvocato sono finiti in manette insieme ad altri venti criminali, che secondo gli inquirenti organizzavano  spedizioni tra il Sud America e il Belgio. La gang sarebbe stata smantellata mentre il carico era ancora in mare, scrive De Standaard. Tre membri della gang sono stati arrestati in Olanda e sono in attesa di estradizione in Belgio.