Antiterrorismo, preoccupazione per rischio attentati ed escalation di violenza politica

Secondo un rapporto dell’organizzazione antiterrorismo al parlamento, il rischio di attentati in Olanda rimane concreto nonostante l’elevato livello di allerta. Sarebbero 240 i cittadini con passaporto olandese partiti per la Siria, di cui 40 sarebbero tornati nei Paesi Bassi; le cellule jihadiste olandesi sarebbero composte da centinaia di membri e migliaia di simpatizzanti.  Il Nationaal Coördinator Terrorismebestrijding en Veiligheid ritiene che il coinvolgimento nelle operazioni militari nei territori controllati dall’ISIS da parte dell’Olanda potrebbe innalzare il rischio di attacchi.

Violenza politica

Nel rapporto si afferma, inoltre, che la crisi dei rifugiati non ha legami con la minaccia terroristica e che ad oggi, non sono stati registrati casi di jihadisti confusi tra i richiedenti asilo. Motivo di preoccupazione, piuttosto, sarebbe l’escalation di violenza politica legata ai centri profughi. Nel documento si citano le proteste contro gli azc e l’attentato incendiario del 26 febbraio alla moschea di Enschede.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli