Dal prossimo anno l’Olanda avrà un commissario speciale per combattere l’antisemitismo. Lo ha annunciato il ministro della giustizia Ferdinand Grapperhaus alla comunità ebraica durante i festeggiamenti di Hanukkah.

Il coordinamento durerà almeno un anno: dovrà consigliare il governo sull’approccio nella lotta all’antisemitismo e coordinare i vari partiti. La richiesta di un commissario viene da un appello di quest’estate della camera bassa del Parlamento.

L’antisemitismo è molto presente in Olanda, per questo si rende necessaria la presenza di un commissario. Secondo il ministro Grapperhaus la situazione della pandemia ha aggravato le cose. “Periodi come questo favoriscono le teorie cospirazioniste contro gli ebrei”. La commissione ha il compito di non lasciare sola la comunità ebraica.

In arrivo anche una commissione contro discriminazione e razzismo: l’ha promossa il Ministro dell’interno Kasja Ollongren. Il razzismo istituzionale è infatti diffuso in Olanda, insieme a varie discriminazioni in tutti gli ambiti della società.