The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Antillano arrestato domenica ad un festival, arriva cadavere in prigione. Bufera sul PM: si è sentito male dopo l’arresto ma filmato accusa la polizia. Un “caso Cucchi” olandese?

Mitch Henriquez, era in Europa da Aruba per far visita ad una cugina a Den Haag. Domenica 28 era al festival Night at the Park quando ha iniziato a gridare di avere una pistola; circondato da un gruppo di agenti è stato immobilizzato e  caricato su un cellulare ma non sarebbe mai arrivato alla centrale di polizia: il van degli agenti avrebbe infatti virato verso l’ospedale, dopo l’uomo è arrivato in coma: fratture ed ed ecchimosi sono stati procurati da violente percosse. Dopo poche ore è deceduto. Cosa è successo?

La prima versione è arrivata  dall’ufficio del PM poco dopo l’arresto, avvenuto alle 21:45 ; Henriquez ha opposto resistenza all’arresto e per questo è stato immobilizzato dagli agenti. Nella corsa verso la centrale, avrebbe accusato un malore e sarebbe stato quindi trasportato in ospedale. Il comunicato conferma che l’uomo non era in possesso di alcuna arma.

Ma questa mattina sono stati pubblicati su YT due video che raccontano un’altra storia:

Secondo diversi testimoni, la vittima sarebbe stata oggetto di un vero e proprio pestaggio da parte degli agenti; per i familiari, nonostante “gli schiamazzi” l’uomo non avrebbe opposto alcuna resistenza.

Intanto, l’opposizione nel parlamento di Aruba ha inviato una lettera al premier Mark Rutte per chiedere che venga fatta luce sul caso. La pagina Facebook #justiceformitch aperta dalla famiglia ha già raggiunto 10mila  like e la petizione su Avaaz  2500.

La polizia, intanto, ha annunciato l’apertura di un’indagine interna.