Ingegneri olandesi stanno lavorando ad un robot che potrebbe risolvere uno dei più grandi problemi dei prossimi decenni – i batteri resistenti agli antibiotici. Questo robot SID, che vuol dire See, Identify e Destroy  può essere programmato per distruggere batteri molto specifici.

Il progetto è portato dalla Troika Foundation, una fondazione il cui scopo è creare pubblico interesse per il batteriofago – un virus che infetta e si riproduce all’interno dei batteri e che può essere usato per distruggere il batterio stesso.

La fondazione crede che la resistenza agli antibiotici possa essere risolta con un metodo di identificazione rapida del batterio: “La nostra innovazione SID ha questo unico scopo. Vedere, identificare, e distruggere il batterio antibiotico-resistente con l’uso di un metodo naturale: il batteriofago”, si legge sul sito della fondazione. Il SID combina batteriofagi con altre due componenti.

Troika crede che SID possa essere usato per combattere i batteri nel processo di produzione di cibo, nel settore agroalimentare e in quello sanitario.