NL

NL

“Andate in Olanda!”, sermone omofobo diventa hashtag trendig topic in Turchia

Ali Erbas, direttore dell’istituto turco per gli affari religiosi Diyanet, ha pronunciato una serie di frasi omofobe durante un sermone all’inizio del Ramadan venerdì scorso. L’hashtag #YallahHollandaya è diventato trending topic su Twitter nel paese. La traduzione letterale è “Go to Holland”, un popolare insulto anti-LGBTQ in Turchia, dice Reuters.

L’omofobia di Erbas è stata criticata dai politici dell’opposizione in Turchia, dagli avvocati, dalla comunità LGBTQ e dai gruppi per i diritti umani. Ma ha ricevuto il sostegno del governo turco e di gran parte della popolazione. Il portavoce del presidente Recep Tayyip Erdogan ha dichiarato: “Le basi della nostra religione superiore non possono essere messe in discussione da coloro che attaccano Erbas”.

Durante il sermone di venerdì, che è stato trasmesso online e condiviso sui social media, Erbas ha affermato che “l’Islam maledice l’omosessualità” sostenendo che gli omosessuali sono responsabili per la diffusione dell’HIV.

Benchè l’Olanda non sia stata espressamente citata nel sermone, i Paesi Bassi sono spesso legati evocati in Turchia, come luogo dove l’omosessualità verrebbe promossa.

L’opposizione turca è indignata contro la posizione del governo e il partito socialdemocratico CHB, l’Associazione degli avvocati nelle città di Ankara, Istanbul, Izmir e Diyarbakir hanno espresso il loro sostegno alla comunità LGBTQ. Il vicepresidente di CHP Gökçe Gökçen ha twittato: “Questo tipo di dichiarazioni rendono le persone un bersaglio durante l’epidemia. È terribile che non ne siano consapevoli. Condanno coloro che usano la religione per giustificare l’odio”. L’Associazione degli avvocati di Ankara ha intentato causa contro Erbas per incitamento all’odio.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli