Più della metà dei 4 milioni di proprietari di immobili nei Paesi Bassi non ha ancora preso misure adeguate per rendere le proprie case ad efficienza energetica, ha detto giovedì l’unità di consulenza socio-culturale del governo, SCP.

Per legge, tutte le 7 milioni di case in Olanda dovrebbero usare energia e riscaldamento da fonti rinnovabili entro il 2050 e l’SCP afferma che il governo dovrebbe assumere un ruolo più predominante nell’incentivare i proprietari di casa ad apportare dei cambiamenti.

Per esempio, tre quarti delle villette a schiera o delle case unifamiliari non dispongono di pannelli solari e quasi la metà dei proprietari non ha fatto niente per migliorare la coibentazione delle proprietà, ha aggiunto l’SCP.

Se da una parte le persone sono disposte a rendere le loro proprietà più durature nel tempo, dall’altra i costi elevati, l’incertezza riguardo per quanto abiteranno in quella casa e le aspettative che apportare cambiamenti sarà più economico in futuro, impediscono loro di fare qualcosa, ha detto SCP.

“Da un lato, politiche generiche sono necessarie per incoraggiare e stimolare e supportare le persone ad agire”, ha affermato SCP, “ma, dall’altro, sforzi mirati sono necessari per sostenere i proprietari non sono in grado di rendere le case più sostenibili”