The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Anche l’Aia boicotta la cannabis legale, l’esperimento del governo traballa



L’Aia si unisce ad Amsterdam nella decisione di non prendere parte all’esperimento del governo per la coltivazione regolamentata di marijuana, dicendo che il piano non è fattibile.

“Riteniamo che le condizioni non siano sufficientemente pratiche“, ha dichiarato la sindaca dell’Aia Pauline Krikke. La decisione è stata presa in seguito all’incontro con i proprietari di coffeeshop della città. “Il loro mancato sostegno è un chiaro segnale”, ha detto Krikke in un briefing ai consiglieri.

L’esperimento per la regolarizzazione della coltivazione dovrebbe eliminare la zona grigia tra la vendita legale di marijuana nei coffeeshop e la coltivazione e la fornitura illegali.

Tuttavia, ci sono molti problemi con le proposte. Alla fine dell’anno scorso, l’associazione delle autorità locali olandesi VNG ha dichiarato che sarà difficile trovare 10 consigli che vogliano aderire.

Un problema riguarda il periodo di prova di quattro anni, che non verrà esteso, anche se l’esperimento avrà esito positivo. Ciò significa che i proprietari dei coffee shop saranno costretti a tornare nel circuito illegale dopo quattro anni di vendita di marijuana “legale”.

Un’altra obiezione è contro il requisito che tutti i coffee shop all’interno di un’area comunale prendano parte al programma.

I consigli comunali hanno tempo fino all’11 giugno per aderire.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!