Due pescherecci di Scheveningen hanno dato il loro contributo alla ricerca del corpo di Mathijs, 23 anni, il surfista di Delft annegato due settimane fa insieme ad altri quattro. Il corpo del giovane non è stato ancora ritrovato, nonostante le ricerche da parte dell’unità SAR, di droni e di altre attrezzature tecnologiche.

I pescatori sono andati avanti e indietro attraverso la foce del porto giovedì, con reti appositamente preparate e adattate a poter recuperare un corpo. L’area è stata già battuta senza successo da vigili del fuoco e squadra SAR e da sub. Anche altri pescatori hanno cercato di dare il loro contributo durante le uscite per la pesca, perlustrando l’area.sca.

Alcuni attivisti di SAR Nederland erano a bordo nel corso della ricerca durata due ora ma l’operazione non ha portato risultati.