NL

NL

Amsterdam vende la sua società di smaltimento dei rifiuti AEB

L’Afval Energie Bedrijf (AEB) la società di smaltimento dei rifiuti è nuovamente in vendita. L’azienda è attualmente di proprietà del comune, ma lo scorso anno la municipalità ha annunciato l’intento di disfarsene, dice AT5.

Il comune afferma che il prezzo è il fattore più importante nella vendita dell’azienda dei rifiuti. Inoltre, il nuovo proprietario deve essere disposto a impegnarsi a lungo termine nell’azienda. Il consiglio di amministrazione guarderà anche alla solidità finanziaria e all’integrità del potenziale acquirente.

Inoltre, il comune chiederà alle parti interessate la loro visione sull’azienda e come vedono il piano dell’AEB per catturare le emissioni di CO2. Anche il mantenimento dell’occupazione e delle condizioni di lavoro presso l’AEB sono criteri di vendita, dice l’amministrazione.

Il wethouder (assessore) Reinier van Dantzig (Partecipazioni) afferma di avere fiducia che il comune troverà un buon acquirente. Anche Wim van Lieshout, CEO dell’AEB, afferma di affrontare il processo di vendita con fiducia. SP di Amsterdam ha recentemente manifestato contro la vendita dell’azienda dei rifiuti: il partito teme che le tasse possano aumentare se il nuovo proprietario aumenta i costi.

Teme anche che i dirigenti possano guadagnare stipendi esorbitanti e definisce la vendita una “svendita della cosa pubblica”. Il partito ha più volte chiesto un referendum.

L’amministrazione comunale voleva originariamente vendere l’AEB alla Rotterdam Afvalverwerking Rijnmond, ma l’autorità di vigilanza del mercato Autoriteit Consument & Markt (ACM) ha posto un veto a causa del timore che portasse a un’azienda troppo potente. Successivamente, l’amministrazione comunale voleva vendere solo l’impianto di separazione dei rifiuti dell’AEB, ma alla fine dell’anno scorso è stato annunciato che questo impianto deve essere venduto insieme all’intero AEB.

I potenziali acquirenti possono presentare domanda fino a metà maggio. Con la parte che offre la migliore offerta, verrà concluso un accordo. Il consiglio dei sindaci e degli assessori deciderà infine sull’accordo di vendita.

Non è chiaro quanto la vendita dell’AEB porterà.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli