Amsterdam torna in piazza pro e contro i rifugiati: Pegida a Stopera, Amnesty International a Museumplein

Ad appena venti giorni dalla manifestazione del 6 febbraio, Pegida, l’organizzazione-ombrello che raccoglie i cittadini che protestano contro l’arrivo dei richiedenti asilo, torna ad Amsterdam. I manifestanti, tra i quali diversi militanti di micro-formazioni d’estrema destra, avrebbero voluto sfilare sotto la residenza ufficiale del sindaco della capitale, Eberhard van Der Laan ma ragioni di sicurezza hanno fatto preferire Stopera, davanti al consiglio comunale, già location della scorsa manifestazione. Gli attivisti della formazione nata in Germania, hanno polemizzato dalla loro pagina Facebook con il primo cittadino della capitale che, a detta loro, “avrebbe paura del confronto”. “I veri fascisti sono ad Amsterdam” hanno proseguito nei giorni passati quelli di Pegida, in riferimento agli scontri avvenuti al corteo del 6 febbraio. Nel post che annuncia la decisione delle autorità cittadine di concedere Stopera dalle 13 alle 17 di sabato 27 alla piazza islamofoba, gli organizzatori invitano i partecipanti a non portare striscioni, bandiere o altri simboli non consentiti.

Nessuna contromanifestazione (ufficiale)

Il sindaco ha lanciato durante la settimana un appello affinchè venissero richieste autorizzazioni per controcortei ma nessuna domanda è poi giunta. Nonostante ciò collettivi ed organizzazioni antifasciste hanno in programma contestazioni e proteste contro Pegida. La polizia e il gabinetto del sindaco, tuttavia, annunciano misure straordinarie e informano che non verranno tollerati presidi non autorizzati.

A Museumplein Amnesty International e Medici Senza Frontiere per corridoio umanitario

A breve distanza l’altra manifestazione, quella organizzata da Amnesty International e Medici Senza Frontiere, nel quadro della mobilitazione europea per la richiesta di “corridoi umanitari” per i rifugiati. I sostenitori del “benvenuto ai rifugiati” scenderanno in piazza in 100 città europee. Oltre alle organizzazioni, saranno presenti i partiti di sinistra e altre realtà associative. Dopo alcuni interventi dal palco, partirà una manifestazione che si concluderà alle 16

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli