NL

NL

Amsterdam: tasse comunali, regole per affittare immobili, tassa sui festival, bassi redditi: cosa cambia nel 2023

Guardando alle modifiche al regolamento comunale introdotte l’anno scorso ed entrate in vigore il I gennaio 2023, si nota che la vita non sarà più economica nella capitale durante l’anno appena iniziato, nonostante nuovi sussidi e contributi. Poiché i costi aumentano a causa dell’inflazione, Amsterdam aumenta anche le tasse.

Ad esempio, il comune trasferisce i costi crescenti del trattamento dei rifiuti nella legge sulla tassa sui rifiuti e sulla pulizia.

Aumenteranno anche l’imposta sulla proprietà (OZB) e l’imposta sugli spazi mobili (RRB) e poi: aumenteranno le aliquote per l’imposta sulle terrazze, su quelle terrazze invernali e sui veicoli passeggeri deve essere pagata anche dagli imprenditori, a partire da quest’anno dopo che era stata temporaneamente sospesa a causa del Covid, dice AT5.

Dal 2023 il comune chiederà anche un contributo ai visitatori per eventi a pagamento in spazi pubblici, come ad un festival: per manifestazioni con cinquecento o più visitatori paganti, ogni ospite dovrà versare al Comune 1,50 euro.

Inoltre, sarà innalzato il limite di reddito per gli Amsterdammer di fascia sociale: dal 120% al 130% del minimo sociale legale.

Questo significa che un numero maggiore di abitanti di Amsterdam ha diritto a regimi come Stadspas, assegno studentesco e trasporto pubblico gratuito per anziani. Anche le famiglie con un reddito basso possono contare quest’anno su un sussidio energetico a causa degli elevati costi.

Abitare:  dal 1° gennaio il 44% di case in affitto sociale va in via prioritaria a categorie “indispensabili”: il 34% agli insegnanti e il 22% alla polizia. Inoltre, chi cerca una casa popolare avrà maggiore possibilità di trovarne perché chi risponde regolarmente agli annunci guadagnerà più punti.

Per contrastare la speculazione sul mercato immobiliare, il valore WOZ delle case soggette a protezione dell’acquisto aumenterà a 533.000 euro. Chi acquista una casa al di sotto di tale prezzo deve viverci  e non può affittarla per quattro anni. Inoltre, dal 1° dicembre 2022, un immobile in affitto non può essere lasciato sfitto per più di due mesi e i proprietari devono denunciare l’assenza di un inquilino, pena una sanzione.

L’obbligo del casco si estende a tutti, in forza dell’entrata in vigore della legge nazionale.

Infine, verranno aperti due nuovi ampi parcheggi per biciclette presso la Stazione Centrale: uno sul lato IJ e uno sul lato del centro città.

 

SHARE

Altri articoli