The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Amsterdam, studio: la recessione in città e nell’area metropolitana sarà peggiore di quella del 2009

L’economia dell’Area metropolitana di Amsterdam (MRA) è stata colpita duramente dalla crisi della corona. L’indagine dell’istituto di ricerca SEO mostra 4 possibili scenari per  Amsterdam e l’area metropolitana. Tutti gli scenari prevedono una recessione economica peggior di quella del 2009.

Nello scenario più favorevole del decorso della crisi, l’economia  si ridurrà del 4,7% nel 2020. La perdita di prodotto interno lordo (PIL) è pari a -10,8 miliardi di euro e verrebbero persi 327.000 (250.000 posti di lavoro nella regione metropolitana).

Per lo scenario più nero, l’economia si contrarrebbe del 13,7%: le misure per prevenire la diffusione del coronavirus sono costate alle amministrazioni della regione 2,3 miliardi di euro al mese. Se le misure durano fino alla fine dell’anno, il danno aumenterà fino a 24,8 miliardi di euro. E l’economia si contrarrebbe del 13,7%. Questo è lo scenario più nero del rapporto. Il numero di posti di lavoro potenzialmente interessati sarebbe di 514.000.

L’economia di Amsterdam e l’economia dell’area metropolitana sono colpite più duramente dalla crisi del corona rispetto alla media nei Paesi Bassi, dice il report. Questo perché il settore della ristorazione, della vendita al dettaglio, dell’aviazione e i contratti a termine sono più presenti qui che in altre aree del Paese. Normalmente questi settori creano anche molti posti di lavoro, ma le misure della corona comportano la perdita di molti posti di lavoro. Circa il 25% dei posti di lavoro sarebbe potenzialmente interessato (nell’area metropolitana sarebbe il 26%).

Questo rapporto è il risultato della ricerca della SEO Economic Research, commissionata dal comune di Amsterdam e dall’agenzia.