Pic source: Wikimedia

Se dipendesse dal Partito Socialista (SP), le agenzie di lavoro temporaneo che accettano di discriminare lavoratori su richiesta dei clienti, andrebbero rintracciate e cacciate dalla città, ha detto Erik Flentege, capogruppo SP in consiglio comunale.

Il riferimento è all’inchiesta del programma Radar che ha messo in luce come quasi la metà delle agenzie contattate dai giornalisti del programma erano disponibili ad escludere dalla selezione turchi, marocchini o surinamesi.

Il partito vuole che l’amministrazione della città verifichi se esistano agenzie che lavorano con il comune e praticano discriminazione. Se questo fosse il caso, la cooperazione andrebbe immediatamente interrotta, ha detto l’SP

Non è la prima volta, tuttavia, che le agenzie di lavoro temporaneo finiscono nella bufera per questioni relative alla discriminazione. L’SP ha presentato un’interrogazione in consiglio.