Il consiglio comunale di Amsterdam eliminerà presto carne e pesce dal suo menù interno a partire dal prossimo anno dopo che il comitato esecutivo locale ha accettato di offrire solo spuntini vegetariani nelle sue riunioni e ricevimenti.

La mossa segue una campagna del partito per i diritti degli animali PvdD per introdurre una ristorazione esclusivamente vegana in occasione di eventi organizzati dal comune.

Per Rutger Groot Wassink e Laurent Ivens, rispettivamente responsabili per welfare animale, hanno deciso che l’iniziativa del PvdD è troppo radicale ma ok ai piatti vegetariani.

Secondo il piano, che deve ancora essere approvato dal consiglio, gli ospiti potranno comunque mangiare carne e pesce, ma solo se la richiesta verrà effettuata in anticipo.

Se il consiglio desse il via libera alla misura, il cambiamento prenderebbe il via con il nuovo contratto di servizio, a partire dal prossimo anno. Il consiglio non è la prima istituzione governativa olandese a introdurre la ristorazione vegetariana come standard: il ministero per l’istruzione ha fatto il passaggio l’anno scorso.