Comprare casa è due volte più costoso rispetto agli anni Novanta. Lo dimostra una ricerca degli economisti di Rabobank: oggi gli acquirenti spendono nove volte il loro stipendio per possedere un immobile; trent’anni ci voleva la metà.

E secondo l’economista Nic Vrieselaar, nel corso del tempo l’acquisto di una casa è diventato sì normale, ma non necessario per molte famiglie. Il 60% delle case sul mercato è accessibile (per la vendita) a chi guadagna una media di 5.000€ al mese.

Quest’anno i prezzi degli immobili ad Amsterdam hanno superato i redditi più velocemente di ogni altra grande metropoli.

Dall’ultima analisi, che risale a settembre 2018, il prezzo delle case nella capitale olandese è aumentato di valore del 63.6%, contro l’aumento dello stipendio medio, cresciuto solo del 4.4%.