+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

HANDS ON THE CITY

Amsterdam, emergenza casa: scontro sinistra-immobiliaristi. Il milionario: l’assessore alla casa vorrebbe torturare ed impiccare i ricchi

Secondo Drenkelford, i politici di sinistra stanno diventando più aggressivi contro gli immobiliaristi, accusati della crisi del mercato immobiliare di Amsterdam



L’acceso dibattito sulla casa si è traformato in una vera e propria guerra ideologica ottocentesca tra “comunisti e padroni”, grandi immobiliariasti e difensori del patrimonio abitativo pubblico.

L’ultimo episodio è lo scontro tra l’assessore alla casa Laurens Ivens, socialista, e nemico giurato della svendita delle case popolari e Herman Drenkelford, manager dell’immobiliare UMW Vastgoed. Secondo il quotidiano Parool, l’immobiliarista ne avrebbe abbastanza di tutti questi discorsi di sinistra su “capitalisti, ricchi e i cosiddetti ‘huisjesmelker’ (termine colloquiale riferito agli speculatori del mercato immobiliare).

“Non ha limiti il nostro assessore  Laurens Ivens (SP, ndr) quando si scaglia contro i ricchi malefici”, ha sostenuto con sarcasmo Drenkelford. “Magari vorrebbe lapidarli, torturarli e poi impiccarli ad un albero” ha concluso in una lettera al quotidiano di Amsterdam il milionario del settore immobiliare.

Secondo Drenkelford, i politici di sinistra stanno diventando più aggressivi contro gli immobiliaristi, accusati della crisi del mercato immobiliare di Amsterdam.

E nel rimproverare socialisti e laburisti, il milionario difende anche prins Bernhard, di recente finito nella bufera per la notizia che un’agenzia di sua proprietà avrebbe un portfolio di centinaia di immobili nella capitale.

“Chiunque ami Amsterdam vuole una città per tutti. Nessuno sogna un’enclave per ricchi. L’investitore immobiliare che vive Amsterdam vuole assolutamente una città mista “, scrive ancora Drenkelford che conclude: “Sarebbe meglio se i politici si astenessero dal polarizzare il dibattito “.



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!