The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

Amsterdam, salta l’accordo comune-portali. Airbnb contro regola 30giorni: non l’applichiamo

Gli affitti per turisti dividono il comune di Amsterdame e Airbnb sul limite di 30 giorni, ha detto l’assessore Laurens Ivens martedì sera. Il consiglio svolgerà ora controlli supplementari su chi affitta case per assicurarsi che le regole, che includono anche un massimo di quattro persone per proprietà, non vengano violate, ha affermato Ivens.

Il problema principale è che i portali non sono disposti a fare in modo che il limite di 30 giorni non venga superato. Aggirare le regole, dice l’assessore, è molto facile: basta aprire un nuovo account e ricominciare.

“Sono le piattaforme stesse, ad avere così tante informazioni sui proprietari da potersi assumere la responsabilità che la città rimanga un luogo piacevole in cui vivere”, ha affermato.

La città continuerà a sollecitare il governo nazionale a introdurre un sistema di registrazione per gli affitti per le vacanze e chiederà alla Commissione europea di assumere una posizione più attiva, ha affermato. Amsterdam ha stretto un accordo con Airbnb alla fine del 2016.

Intanto, il portale sfida il comune di Amsterdam: la norma dei 30 giorni è illegale, non la applicheremo.