Una vera e propria tortura venerdi scorso per i residenti del quartiere Jordaan svegliati alle prime ore dell’alba dalla campana della vicina Westertoren.

Secondo AT5, le campane avrebbero iniziato alle 4 del mattino e avrebbero proseguito per oltre tre ore fino alle 7,30.

Nonostante il “suono sacro” il risveglio per i residenti è stato piuttosto traumatico.

Le ragioni non sono ancora chiare ma secondo la chiesa la causa sarebbe un (terreno) problema con il software che gestisce le campane.