Amsterdam aveva il diritto di multare due proprietari di casa e un’agenzia immobiliare per un totale di 96.000 euro per aver infranto il regolamento comunale sul subaffitto degli alloggi, ha deciso il Raad van State, massimo organo amministrativo del Paese.

Secondo la corte, la decisione di sanzionare i proprietari sarebbe corretta; questi, infatti, avevano convertito otto proprità nella zona ovest di Amsterdam in appartamenti per più persone e li avevano affittati a studenti senza i permessi adeguati. Gli ispettori sono stati chiamati dopo che i vicini si erano lamentati per il rumore. Ad Amsterdam è illegale affittare una proprietà a più di due adulti senza una licenza speciale.

L’assessore di Amsterdam Laurens Ivens ha salutato con favore la sentenza. All’inizio di questo mese, Ivens ha dichiarato Parool che aveva in programma di rendere una priorità lo stop al subaffitto di casa che violasse il rigido regolamento comunale.

Secondo i dati del consiglio circa 12.000 proprietà nella capitale sono attualmente condivise illegalmente, nonostante solo 632 licenze siano state rilasciate. Per qualificarsi per una licenza, una proprietà deve rispettare le norme di isolamento acustico e deve avere aree comuni.

Unica eccezione è il subaffitto ai turisti che puo’ salire fino ad un massimo di 4 adulti e non richiede licenze particolari.