The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

WONING

Amsterdam, priorità a chi costruisce alloggi per medi e bassi redditi. Già rilasciati 2/3 delle licenze

"Per mantenere il mercato immobiliare accessibile a tutti i gruppi, il comune ritiene che le licenze emesse fino al 2025 debbano essere per lo più rivolte a chi intende costruire case popolari e a prezzo medio"

Il consiglio comunale di Amsterdam darà, nei prossimi sette anni, priorità ai costruttori di case che presenteranno piani per la costruzione di edifici rivolti a fasce medie e sociale ha detto il comune in risposta a un quesito del consigliere VVD Naoum Néhmé.

La città punta a costruire 7.500 case all’anno fino al 2025 e ha già emesso licenze per due terzi dei futuri quartieri, tra cui circa 12.500 case per la vendita e 5.900 per l’affitto nel settore libero.

“Per mantenere il mercato immobiliare accessibile a tutti i gruppi, il comune ritiene che le licenze emesse fino al 2025 debbano essere per lo più rivolte a chi intende costruire case popolari e a prezzo medio“, ha affermato il Consiglio nella sua risposta scritta.

L’assessore Lauren Ivens, ha detto che la coalizione non sta imponendo un divieto totale alla costruzione di nuovi alloggi destinati alla vendita ma la priorità del comune sono i redditi più bassi.

Non tutti sono d’accordo con i piani della coalizione di sinistra. Un recente rapporto del gruppo di consulenza immobiliare CBRE afferma che l’ambizione di promuovere alloggi a prezzi accessibili porterà ad aumenti dei prezzi.