The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Amsterdam, ondata di violenza: la sindaca introduce lo “stop and search”. Sinistra contraria

Il commissario di polizia Frank Paauw aveva già chiesto in passato più risorse per la polizia e maggiori poteri per frenare l’ondata di violenza ad Amsterdam, scrive Telegraaf, ma dopo uno stop del mese scorso, in seguito alla protesta BLM ecco ripartire la proposta per l’introduzione dello “stop and search”. Lo chiedono a gran voce  VVD, PvdA, SP, FvD, CDA e CU mentre sono contrari i partiti di sinistra GroenLinks e D66 perché  considerano questo approccio non  efficace.

Secondo Femke Roosma, capogruppo GroenLinks in comune, solo il designare aree “pericolose” produce un effetto stigmatizzante e non aiuta a migliorare l’immagine della polizia. Groenlinks e D66 sono contrari allo “stop and search”, la possibilità di fermare e perquisire chiunque anche in assenza di ragioni o sospetti specifici.

Ma la sindaca Halsema ha deciso di scavalcare i partiti: OM, polizia e sindaco possono prendere la decisione senza sentire il consiglio comunale. E le notizie di cronaca hanno convinto la sindaca a procedere. Il Pvda chiede l’aggiunta di osservatori indipendenti, che Halsema aveva promesso. La policy verrà valutata in seguito, scrive Telegraaf.

Marianne Poot di VVD ha invitato la sindaca Halsema durante il dibattito a “dare prova di leadership” e non “lasciarsi tenere in ostaggio da GroenLinks e D66”, scrive Telegraaf.