Nonostante la prospettiva di nuove e rigide misure per fermare la diffusione del coronavirus ad Amsterdam, la sindaca della città Femke Halsema ha solo affermato che verrà rafforzata l’applicazione delle regole attuali. “A breve termine, stiamo intensificando la supervisione di caffè, bar e centri per feste”, ha detto in una conferenza stampa martedì sera. “Dopo un avvertimento, possono essere chiusi per un massimo di quattro settimane”.

Anche i gruppi di oltre 100 persone dovranno essere registrati presso le autorità, ha detto il sindaco. Amsterdam e Rotterdam sono al centro dell’attenzione per l’aumento delle infezioni da coronavirus e la scorsa settimana in città si sono verificati 1.400 nuovi casi. Se l’attuale aumento delle infezioni non diminuirà, Halsema ha detto che potrebbe vietare raduni di oltre 100 persone, chiudere i centri di feste e introdurre un coprifuoco di mezzanotte per caffè e bar. Si stanno inoltre adottando misure per scoraggiare i turisti, ha detto il sindaco. Una decisione sulle misure da coronavirus sarà presa il 25 agosto, ha detto il sindaco, in un briefing separato per i consiglieri comunali.

La conferenza stampa del sindaco è avvenuta quando il grande magazzino di Amsterdam De Bijenkorf ha ricevuto l’ordine di chiudere per due settimane a causa di un’epidemia di coronavirus tra il personale. Il negozio è particolarmente frequentato dai turisti facoltosi. Lo scorso fine settimana, i funzionari della città sono stati costretti a chiudere diverse strade nel quartiere a luci rosse perché c’erano così tanti visitatori che l’allontanamento sociale era impossibile. Inoltre, molte persone ignoravano l’obbligo di indossare una mascherina.