NL

NL

Amsterdam, nel dopo-Covid la sindaca auspica uno stop al turismo di massa

Dopo la crisi del corona, il consiglio comunale di Amsterdam spera che il turismo di massa e i disagi ai residenti rimangano un ricordo del passato. L’horeca e i negozi, secondo il comune, dovranno infatti concentrarsi sui residenti e non più sui turisti. Questo cambiamento di tono dovrebbe avvenire con nuove regole e con l’acquisto di edifici da parte della municipalità.

A scriverlo è la sindaca Halsema in una lettera al consiglio comunale. Al fine di ridurre l’offerta turistica, la Halsema vorrebbe un’offerta più diversificata di negozi e esercizi di ristorazione, che dovrebbe concentrarsi principalmente sui residenti. Per essere in grado di organizzare questo piano, la sindaca sta studiando se il comune possa acquistare degli immobili in modo tale da decidere la destinazione d’uso e le condizioni di affitto degli esercizi commerciali.

Per la Halsema, Leidseplein dovrebbe diventare il cuore culturale della città : ‘Le strutture sono già lì: Melkweg e Paradiso, i teatri  , il De Balie, i cinema Cinecenter, De Uitkijk e Pathé”, scrive il sindaco.

Il consiglio comunale deve sviluppare ulteriormente i piani e un progetto definitivo sarà pronto entro la fine dell’anno.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli