#pegida

#pegida

Amsterdam, i 70 manifestanti del corteo di Pegida scortati fuori città in anticipo. Scontri e arresti

La manifestazione organizzata da Pegida e la contromanifestazione promossa dai partiti di sinistra, si sono svolte oggi pomeriggio, sabato 6 febbraio, ad Amsterdam come da programma. In una Waterlooplein blindata, i supporter del gruppo antirifugiati e alcuni attivisti antifascisti sono venuti in contatto diverse volte nel corso del pomeriggio causando l’intervento  di agenti dell’ME, il nucleo antisommossa della polizia olandese, che hanno effettuato cariche di alleggerimento. 20 i manifestanti arrestati.

cover__1454786501_95.97.69.166

La giornata è iniziata alle 13 a Jonas Daniël Meijerplein, poche centinaia di metri dalla piazza di Pegida, dove alcune centinaia di persone hanno preso parte alla contromanifestazione organizzata dall’SP, dai verdi del Groenlinks e dal Pvda. Clima rilassato, slogan e alcuni oratori sul palco allestito per l’occasione, hanno animato l’appuntamento fino alle 15, ora di inizio della manifestazione di Pegida. Tra gli altri, è salito sul palco Rutger Groot Wassnik, capogruppo del Groenlinks (verdi) in consiglio comunale: “I sostenitori di Pegida non sono cittadini preoccupati ma una gang di hooligans nazistoidi” ha detto raccogliendo gli applausi della piazza “Continueremo a combattere loro e anche Wilders. I rifugiati sono i benvenuti, i fascisti no.”

Già alle 14, alcuni gruppi dell’ala movimentista avevano lasciato la piazza per dirigersi verso Stopera dove stavano affluendo i supporter del gruppo antirifugiati. Prima delle 15 si registravano già disordini mentre la polizia intensificava il cordone di divisione tra i gruppi e cercava di spingere verso Waterlooplein i manifestanti anti-fascisti.pegida_2-min Dopo alcune cariche di alleggerimento, e un fitto cordone di agenti a tenere la distanza, i due schieramenti hanno continuato ad intonare cori e slogan. Alle 16,15 quasi un’ora prima della fine, il sindaco van Der Laan ha dato ordine di terminare le manifestazioni e ha inviato degli autobus per scortare fuori dal centro i manifestanti di Pegida.

Rispetto al luogo concordato dai portavoce del gruppo antirifugiati, il corteo si è svolto ad alcune decine di metri di distanza, sul Blauwbrug, ponte sull’Amstel perchè il piazzale antistante la Stopera era stato evacuato per il ritrovamento di un pacco sospetto.

IMG_1901-min

Furiosi i portavoce di Pegida che al Parool  hanno detto “ad Amsterdam siete tutti fascisti” e dalla pagina Facebook puntano il dito contro il sindaco “Van der Laan ha perso completamente il controllo della città” e annunciano di voler organizzare un’altra manifestazione nella capitale.

pegida

 

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli