Il comune di Amsterdam non tollererà sabato l’azione annunciata dai locali notturni che parteciperanno all’azione di protesta “La notte è finita”. La sindaca Halsema scrive in una lettera ai rappresentanti dei club che rischiano una multa di 4500 euro e la chiusura.

Le discoteche della capitale hanno annunciato che proseguiranno con l’azione. “Abbiamo ancora la sensazione di non essere ascoltati”, afferma Pieter de Kroon dell’Overleg Amsterdamse Clubs.

Il messaggio di Halsema non è stata una sorpresa per De Kroon. “Lo teniamo in conto, perché vediamo cosa succede nel resto del paese. Si spera che Halsema non arrivi a multarci”.

In tutto il paese, i locali notturni vogliono aprire le loro porte il sabato per protestare contro la chiusura della vita notturna dall’inizio della pandemia, quasi due anni fa.

Nella lettera ai club di Amsterdam, Halsema scrive di comprendere la frustrazione e la delusione del settore e il consiglio comunale di Amsterdam ha anche richiamato l’attenzione sull’importanza della cultura dei club, scrive la sindaca.

Tuttavia, non ci sarà tolleranza, dice la Halsema: “Vi esorto a rispettare le regole, tenendo conto che la società aprirà presto”.