NL

NL

Amsterdam, il tribunale dà ragione al comune: New York Pizza è per turisti, via dal Pijp

Gli sforzi compiuti dal comune di Amsterdam per regolamentare il numero di negozi turistici nel centro della città e per limitare la diffusione di fast food sono stati al centro di due sentenze da parte della Corte Suprema.

In uno, i giudici hanno stabilito che il gruppo New York Pizza è una catena di fast food, non un ristorante, e quindi cade nel regime di divieto stabilito dalla municipalità per il quartiere De Pijp nel sud della città.

Le delibere sulla zonizzazione del comune escludono i fast food nella zona e nonostante i piani di New York Pizza di offrire insalate e pizze intere e take-away, per poter modificare la natura della sua attività, la corte ha confermato il divieto.

Il proprietario di un negozio di formaggi sulla Damrak ha avuto più fortuna: nonostante il comune abbia imposto al proprietario di chiudere perchè la sua è considerata un’attività turistica, l’imprenditore ha vinto il primo round contro la municipalità. Il motivo? Secondo i giudici trovare soldi per pagare il (salatissimo) contratto d’affitto siglato dal proprietario è più importante del divieto.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli