Il ministro dell’istruzione Arie Slob ha detto intimato ad una scuola secondaria islamica di Amsterdam di cacciare il board al più presto, altrimenti il ​​governo sospenderà tutti i finanziamenti.

È estremamente raro che un ministro del governo intervenga direttamente su una scuola ma il Cornelius Haga Lyceum è stato al centro di una serie di polemiche sull’indottrinamento e il consiglio comunale aveva precedentemente minacciato la scuola di tagli ai finanziamenti.

“Sono estremamente preoccupato per la situazione degli alunni”, ha detto Slob lunedì. ‘Tutti i bambini meritano una buona istruzione in un ambiente sicuro. Ecco perché deve esserci un nuovo consiglio. “Slob ha concesso alla scuola due settimane per presentare proposte per un nuovo consiglio e un mese per attuare i cambiamenti. Gli avvocati della scuola hanno dichiarato che avrebbero fatto appello contro la decisione. Il direttore Söner Atasoy ha detto a RTL Nieuws che l’ultima mossa è “troppo assurda anche solo per essere commentata”.

Ha anche condannato il modo in cui i media hanno trattato i funzionari della scuola. Ispettori A luglio gli ispettori scolastici hanno pubblicato un rapporto in cui si affermava che le finanze della scuola non erano gestite correttamente e che il denaro per l’istruzione veniva utilizzato per altri scopi. L’Haga Lyceum è stato anche al centro di lunghe polemiche sui suoi legami con i predicatori islamici radicali e all’inizio di quest’anno, l’AIVD ha informato il sindaco di Amsterdam Femke Halsema che il fondamentalismo era ben radicato nella scuola.

La scuola ha sempre negato l’influenza dei predicatori.