Il comune sta cercando da anni di ridurre il turismo in città. Ora la società immobiliare pubblica NV Zeedijk ha acquistato nove proprietà a Oudebrugsteeg nel centro della città dall’ex proprietario per aumentare il numero di immobili disponibili, dice AT5.

La strada di collegamento tra Damrak e Warmoesstraat è attualmente costituita da negozi turistici, caffè, sex shop e un coffeeshop.  Gli spazi sopra i negozi sono spesso usati come spazio di archiviazione, ma secondo Janny Alberts, ad AT5, direttore di NV Zeedijk, non dovrebbe essere cosi’: il turismo di massa va combattuto e aumentata la vivibilitá per i residenti.

Secondo lei, l’intenzione è quindi quella di combattere questo turismo una tantum. “Le case saranno costruite in alto. Sarebbe possibile anche al piano terra, ma penso anche alle organizzazioni che necessitano di una sede sia fisica che online”.

Non è la prima volta che il comune cerca di cambiare il carattere del centro cittadino: il progetto 1012, lanciato nel 2007, era focalizzato sull’ acquisto di decine di vetrine nel Red Light, da togliere al mercato della prostituzuone. E negli ultimi anni, anche diversi edifici a scopo turistico sono stati vincolati dal comune e dal 2017, l’amministrazione cittadina ha deciso di non consentire nessun nuovo negozio turistico, dice AT5.

Questa volta è diverso, pensa Alberts. “Il Project 1012 era principalmente interessato a ciò che non volevamo, ora stiamo affrontando ciò che vogliamo