Ordigno incendiario lanciato nel ristorante Hotel Buiten sulla Sloterplas ad Amsterdam venerdì notte.
Tre dipendenti del ristorante sono dovuti andare in ospedale per alcuni problemi uditivi causati dall’esplosione.

Come riporta Het Parool, il personale ha riferito attraverso una lettera appesa alla porta del ristorante che “fortunatamente non c’è stato alcun danno grave allo staff o agli ospiti, ma siamo ovviamente sotto shock e non abbiamo idea di chi possa essere il responsabile”

Mark Jansen, manager dell’Hotel Buiten riferisce al giornale che il fatto è successo attorno alle 23.15. In quel momento, due dipendenti stavano pulendo, un terzo era occupato in cucina, e circa 6 clienti erano presenti nel ristorante.

Secondo Het Parool, il filmato della telecamera di sorveglianza mostra una dipendente camminare verso la porta d’entrata dello staff. All’improvviso una bottiglia le capita di fronte, la guarda per un attimo, fino a quando inizia a fumare. Lei ed un collega corrono verso l’angolo bar, tre metri più avanti. Pochi secondi dopo l’esplosione.

Jansen ha riferito ai giornali che “i dipendenti hanno avuto problemi d’udito e sono dovuti andare in ospedale”. Il fuoco è stato domato dai dipendenti del ristorante, i pochi clienti rimasti e i passanti. Non ha idea del motivo di questo attacco anche perché non ci sono state minacce, intimidazioni o altri problemi.
La polizia sta indagando sull’accaduto e il portavoce riferisce a Het Parool che non sono in grado di dire quale tipologia di esplosione sia avvenuta.

Il manager sta facendo pressioni e riferisce al giornale che “questo è un tentativo di omicidio verso il mio staff”. Il ristorante domenica sera è rimasto chiuso in modo che il team potesse discutere di quanto accaduto. Domenica l’attività lavorativa ha ripreso normalmente ma, è stata cancellata la festa per il primo compleanno dell’Hotel Buiten.