Secondo statistiche pubblicate Martedì, tutte le province olandesi, ad eccezione di Groningen, hanno assistito, lo scorso anno, ad una crescita economica. Delle quattro grandi città olandesi, Amsterdam ha visto la crescita più alta, con il 3 per cento, l’Aia invece la più bassa, con il 2,2 per cento. Rotterdam l’anno scorso ha avuto il tasso di disoccupazione più alto nei Paesi Bassi, all’11,3 per cento, ben al di sopra del tasso di disoccupazione nazionale, che è di circa il 6 per cento.

L’economia di Groningen è diminuita dell’1,7 per cento l’anno scorso, a causa di una riduzione della produzione di gas nella provincia. Se si esclude dal calcolo la produzione di gas, l’economia di Groningen è aumentata del 2,2 per cento. Anche le economie di Friesland e Drenthe sono in calo da una minore produzione di gas lo scorso anno. Includendo gas, le due altre province del Nord hanno registrato rispettivamente l’1,7% e l’1,5% di crescita economica. Escludendo la produzione di gas, l’economia della Friesland è cresciuta del 2,2 per cento e Drenthe del 2,3 per cento.

L’economia olandese è cresciuta del 2,2 per cento nel 2016. Escludendo la produzione di gas, la crescita è stata del 2,5 per cento.

Noord-Holland ha visto la crescita più forte al 2,9 per cento, nonostante le scarse performance del settore finanziario. La provincia può attribuire la sua forte posizione economica a una crescita della consulenza, della ricerca e di altri servizi di specialità, secondo l’ufficio statistico. Inoltre, i prezzi di affitto e di vendita di edifici residenziali e commerciali sono aumentati al di sopra della media della provincia, in gran parte grazie ad Amsterdam. Anche Overijssel e Noord-Brabant hanno registrato una forte crescita economica, 2,6 percento e 2,5 percento, grazie ai settori industriali delle province.

Le regioni di Delfzijl, Haarlemmermeer e Utrecht hanno registrato una crescita economica del 2,9%. Delfzijl ha beneficiato dell’industria; l’economia di Haarlemmermeer è stata promossa dall’aeroporto di Schiphol e Utrecht ha guadagnato grandi cifre dalla costruzione.

La disoccupazione è in diminuzione in tutte le province dal 2014. Il calo è stato più forte nel Limburgo nel 2016. Gorinchem e Zeeland sono state le regioni con i tassi di disoccupazione più bassi. Il comune con la disoccupazione più bassa era Veere nello Zeeland. Zeeland è stata anche la provincia con il tasso di disoccupazione più basso dello scorso anno al 4,4 per cento.

Groningen è stata la provincia con il tasso di disoccupazione più alto al 7,4 per cento, seguito da Flevoland al 7,2 per cento e Zuid-Holland al 6,9 per cento. Rotterdam è stato il comune con il più alto tasso di disoccupazione, 11,3 per cento. E la regione di Rijnmond, che include Rotterdam, ha avuto il tasso di disoccupazione più alto nelle 35 regioni con l’8,2 per cento. In dieci regioni il tasso di disoccupazione era superiore alla media nazionale, in 25 regioni era più basso.