Il comune di Amsterdam sta analizzando l’ipotesi di vietare il traffico ai camion, in punti dove gli angoli ciechi rendano ardua la visuale e aumentino la pericolosità della circolazione, scrive AT5.

Mentre si indagano le opzioni giuridiche, il comune ha deciso di aprire un tavolo con gli imprenditori per valutare se qualcosa, nel frattempo, possa essere fatto raggiungendo un accordo.

“Mi consentirebbe di risparmiare problemi e avvocati, ma se non fosse possibile potremmo prendere provvedimenti”, ha affermato l’Assessora ai trasporti Sharon Dijksma in risposta a uno studio condotto da AT5 su oltre 1.800 residenti di Amsterdam sulla sicurezza stradale in città.

Questa ricerca mostra che tre quarti degli intervistati si sentono insicuri nel traffico: ‘Lo trovo negativo. Dovresti sentirti al sicuro ovunque nello spazio pubblico. Questo non vale solo perché girano troppe armi, anche se sei in bicicletta, a piedi o in macchina, dovresti sentirti al sicuro ”.

La sicurezza stradale ad Amsterdam riceve un “sei” come punteggio medio dal sondaggio condotto da AT5.

Gli abitanti di Amsterdam preferiscono vedere il comune imporre regole per migliorare la sicurezza stradale, mostra il sondaggio. Secondo Walther Ploos van Amstel, docente di logistica urbana presso AUAS, il traffico merci pesante circola ogni giorno per la città ma non dovrebbe. Secondo lui, si tratta di una questione di applicazione delle regole, ma che non sta accadendo ora.

Cambiare le regole, comunque, richiederebbe tempo. Per ora, il comune sta indagando la possibilità di utilizzare telecamere per identificare quei mezzi che non dovrebbero trovarsi in strada.

Dijksma ha deciso di intensificare l’avvicinamento dopo l’ultimo incidente mortale che ha coinvolto un camion. ‘L’impatto di un simile incidente è enorme. Mentre i numeri potrebbero non essere il problema più grande, si tratta di un problema molto importante che va affrontato davvero. Dopo il recente incidente su Jan van Galenstraat, ho pensato: ora dobbiamo davvero fare il possibile.