+31mag Channels

The Netherlands, an outsider's view.

MELTIN' POT NL

Amsterdam, giovane picchiato e arrestato per errore sporge denuncia. La politie ammette: non c’erano i presupposti per il fermo

Nel post di Facebook Nayare ha anche condiviso alcune foto con le sue ferite e ha suggerito di essere stato vittima di "profilazione etnica"



La polizia di Amsterdam ha ammesso di aver detenuto ingiustamente un giovane la settimana scorsa con uso eccessivo della violenza. Giovedì la polizia si scuserà con la vittima, Ammar Nayare, in presenza del suo avvocato, ha riferito un portavoce della politie

Nayare aveva raccontato su FB che l’incidente si sarebbe verificato mentre correva per non perdere il treno nei pressi della stazione centrale di Amsterdam. La polizia lo ha scambiato per un ladro e lo ha afferrato per la giacca. Una volta identificato è stato colpito da un pugno e scaraventato a terra.

Nel post di Facebook Nayare ha anche condiviso alcune foto con le sue ferite e ha suggerito di essere stato vittima di “profilazione etnica”: “Secondo la polizia, rappresenterei lo stereotipo di un criminale”. Il suo post è stato condiviso più di mille volte sui social media.


Secondo la polizia, Nayare stava correndo con altri due uomini in una strada dove i furti in appartamento sarebbero frequenti. Dato che due dei tre indossavano felpe con cappuccio, la polizia ha deciso di intervenire. Nayare è stato arrestato perchè ha rifiutato di togliere le mani dalle tasche della giacca. Ma la politie, in un comunicato, ha ammesso che la richiesta degli agenti era contro la legge: non esistevano, infatti, i presupposti per il fermo.

Nayare ha presentato una denuncia formale contro gli agenti di polizia. 



31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!