La provincia del Noord-Holland ha iniziato una stretta collaborazione con la società Hyperloop per realizzare un sistema di treni “iper-veloci” che colleghi Amsterdam e Francoforte. Questa tecnologia, che “spara” un convoglio sospeso si un cuscino d’aria attraverso un canale, può raggiungere la velocità di un aereo. E potrebbe collegare le due città in mezz’ora.

L’interesse della provincia non è casuale: se la tecnologia avanzasse e la tratta fosse effettivamente aperta, non sarebbero più necessari collegamenti aerei e ciò potrebbe contribuire -sulle tratte a breve e medio raggio- a decongestionare lo scalo di Schiphol.

Hardt Hyperloop è una giovane azienda fondata dagli studenti TU Delft. La società sta lavorando allo sviluppo dell’hyperloop. Teoricamente, un sistema hyperloop può trasportare persone e merci ad una velocità di 1.000 chilometri all’ora.

“Questo treno a vuoto è un sistema di trasporto, la cui fattibilità è oggetto di indagine tra i principali aeroporti europei come alternativa al traffico aereo per brevi tratte”, ha detto il vicepresidente della provincia del Noord-Holland.

Per cominciare, la provincia sta contribuendo con 50 mila euro per aiutare a realizzare un sistema hyperloop. “All’inizio del 2020, valuteremo la possibilità di un’ulteriore cooperazione finanziaria”. Il prossimo anno, verrà esaminata quali possibilità l’hyperloop può offrire, quali connessioni sono fattibili, come si inseriscono nell’infrastruttura esistente e quali saranno i costi.